tram 15

tram 15

La noia aiuta a pensare?

Non saprei…

…di sicuro a me capita di chiacchierare tra me e me…

Questo mio delirio solitario è arrivato all’altezza di Corso Italia (io vivo a Milano)…

…conoscersi dovrebbe essere una cosa naturale, guardi una persona, se ti piace ti avvicini e ti presenti.

Giusto? Forse un tempo…

Oggi questo comportamento potrebbe risultare bizzarro, anzi, potrebbe spaventare qualcuno!

Il fatto è che siamo sempre meno pronti all’imprevedibilità degli altri…

probabilmente perché la tecnologia crea una distanza che ci permette di controllare i contatti che arrivano dall’esterno.

Se in passato il telefono aveva modificato tutte le distanze, riducendole, oggi i cellulari le stanno ulteriormente cambiando. Il “fisso” infatti ci obbligava a rispondere per sapere l’identità dell’interlocutore, adesso questo non serve più, sappiamo perfettamente chi c’è dall’altra parte, possiamo scegliere quindi di rispondere o meno, aumentando il controllo sul mondo che ci circonda.

In più la diffusione di internet e la possibilità di essere sempre connessi con la rete ha creato nuove forme d’acquisto e di scambio di documenti, facendo diventare sempre meno necessario recarci di persona in un posto piuttosto che in un altro.

Infine la possibilità di restituire ciò che acquistiamo ha dato un ulteriore spinta verso l’alto al virtuale, rendendo possibile lo shopping dal divano di casa o dal parco; oltretutto senza vincoli di spazio e tempo!

Sembra che l’uomo stia diventando sempre meno dipendente dal bisogno di socializzare e sempre più dipendente dai social…

Tutto questo non poteva non interferire con una parte fondamentale delle relazioni umane l’amore.

Il fenomeno che sta prepotentemente prendendo piede infatti, è quello delle applicazioni per incontri.

In crescita il numero degli scettici convertiti alle chat, non più un mondo nel quale nascondersi, ma la principale piazza in cui mettersi in mostra.

Non decidiamo più quale camicia indossare ma scegliamo la fotografia da caricare sul profilo, non cerchiamo più un locale ma un sito, considerando con attenzione la qualità ed il numero di visitatori che lo frequentano, senza dimenticare di prestare attenzione ai costi.

Oltretutto se in passato si usciva solo la sera, dopo il lavoro e prevalentemente nel weekend, oggi siamo connessi in qualunque momento, di conseguenza abbiamo molte più possibilità di incontrare persone interessanti.

Ricapitolando, maggior controllo sui contatti, possibilità prolungata di restare connessi ed un numero sempre maggiori di profili da visionare…

Sembrerebbe che ancora una volta la tecnologia stia migliorando la qualità della vita…

Sicuri?

…io non sarei così certa siamo sempre più lontani dalla “realtà” e siamo sempre più dipendenti da un “like”, più semplice ma più impersonale…

…ciò che è stato pensato per avvicinarci potrebbe portarci ad ottenere il risultato allontanarci.

Ad ogni modo sono quasi arrivata perciò… chissene dell’amore…dei tempi che cambiano…degli incontri e delle chat…

…tanto a me piace legare e farmi legare perciò ho altri casini a cui pensare!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: