Relazioni a distanza

bea64In questi anni di BDSM-style ho conosciuto molte persone: amici, meteore…

Una cosa che mi ha colpito è la velocità e la facilità con cui certe “relazioni” nascono, si infiammano e finiscono, la media stimata (da me) è di circa tre mesi, se poi si considera che nella maggior parte dei casi ci si vede al massimo una volta alla settimana, possiamo capire quanto poco queste siano definibili realmente come sentimentali…

Il problema  spesso è la distanza, internet infatti avvicina solo virtualmente e gli impegni quotidiani non favoriscono gli spostamenti.

Complicanza che rende queste conoscenze delle “simulazioni di coppia”, basate su sms  e telefonate.

Spesso infatti oltre ai ruoli e al registro tipico del BDSM ci troviamo davanti ad “amanti” che non fanno l’amore e che quasi non si conoscono, che si ritrovano a fantasticare sul matrimonio un sabato e a chattare con qualcun’altro quello seguente…

…grottesco?

Forse si…ma realistico 🙁

Ad ogni modo posso dire che sono stata fortunata perchè l’incontro con mio marito è avvenuto in un momento positivo della mia vita, oltretutto accompagnato dalla maturità giusta.

Ricordatevi sempre che le relazioni vanno costruite e nutrite quotidianamente, per questo quelle a distanza difficilmente funzionano.

Volere è potere, non accontentatevi.

Buona notte