amore bdsm

Animale domestico

Un collare rosa 35€

Un paio di orecchie pelose 43€

La mia gatta che scodinzola per casa…

…non ha prezzo

Il petplay è un gioco di ruolo, inserito tra le pratiche BDSM e kinky, durante il quale una o più persone assumono caratteristiche, comportamenti, posture, versi ed istinti di un certo animale.

Spesso è caratterizzato da dinamiche di power exchange finalizzate a migliorare l’interpretazione ma non esistono regole definite; l’unica dinamica sempre presente è il ruolo del top che viene definito “owner”, ovvero la persona a cui appartiene e sceglie di appartenere “l’animale”. Il “proprietario” può essere affiancato o sostituito da un conduttore, che si occupa di un “pet” per un periodo di tempo limitato o da un “trainer”, l’addestratore, che cerca di modellare e perfezionare il gioco.

Quando non ci si trova in un contesto BDSM il proprietario sparisce o viene sostituito dal trainer e/o dal conduttore.

Il pet-player può scegliere di assumere l’identità che preferisce ed il livello di immersività varia da soggetto a soggetto, al punto che la comunicazione può diventare non verbale.

…in quanto gli animali non parlano!

I bottom raccontano che superata una normale fase di imbarazzo il “cervello progressivamente si spegne” lasciando spazio alla nuova realtà. Spesso è un’esperienza talmente immersiva che può risultare disturbante per le persona che la stanno vivendo.

La scelta dell’attrezzatura è facoltativa, ma il suo contributo è fondamentale per permettere di immedesimarsi e vivere appieno tutte le azioni di gioco:

  • Il collare
  • Il guinzaglio
  • Maschere o museruole
  • Le “mock paws” (guanti speciali che permettono di ricreare la forma di una zampa)
  • Il plug  (da inserire nell’ano per ricreare la coda)
  • Ciotole, giochi, gabbie, etc…

bea54

Consigli utili:

Dove?

Un po’ dove volete…

…se siete muniti di guinzaglio!

Come?

Con responsabilità…

…un animale domestico non si abbandona!

Perchè?

Perchè un Pet ti vuole bene incondizionatamente 😉

 

Miao!